Studio Trevisani Formazione Aziendale

Consulenti Aziendali, Formazione Personalizzata, Coaching & Counseling

 

Master in Coaching & Counseling

Professionista Accreditato Sicool per il Counseling e AIF Associazione Italiana Formatori

Home

Innovazione Aziendale

Servizi per l'innovazione aziendale: strategia e tecnologie

Studio Trevisani realizza servizi evoluti di progettazione per l'innovazione aziendale. Tra questi:

analisi di scenario e diagnosi aziendale
  • diagnosi aziendale (Situation Analysis)
cruscotto di direzione aziendale - misurazione delle performance
  • cruscotto direzionale per il monitoraggio dei fondamentali di performance e risultato
definizione degli obiettivi - Goals Analysis
  • definizione dei Goals d'innovazione
sviluppo organizzativo settoriale
  • stesura del piano d'innovazione settoriale (legato allo sviluppo di un'area)
sviluppo del piano di innovazione globale
  • stesura del piano di innovazione globale (innovazione aziendale estesa)
consulenza di direzione integrata - diagnosi, ricerca, planning, training
  • consulenza di direzione integrata (interventi diagnostici, organizzativi, ricerca e formazione)

Alcuni principi che stanno alla base degli interventi di Studio Trevisani in tema di innovazione

I fondamenti del processo di innovazione aziendale

Quando si parla di innovazione in azienda si sottintende una qualche forma di cambiamento. Un cambiamento che produca miglioramenti, ottimizzazione di costi, di fatturato e di performance. E' importante chiarire cosa si intende tuttavia per innovazione aziendale.

  • Misurabilità: ha senso parlare di innovazione solo quando alcuni specifici obiettivi vengono raggiunti. L'innovazione, anche immateriale, può essere misurata.
  • L'innovazione deve sviluppare competitività: ogni cambiamento è di per se stesso innovativo, ma in azienda il cambiamento diventa innovazione quando aumenta la capacità di competere sui mercati. Introdurre modifiche fini a se stesse, o solo per seguire mode o tendenze non significa innovare realmente.
  • L'innovazione parte dalle risorse umane: non esiste tecnologia che non abbia bisogno di un supporto fatto di motivazione, impegno, capacità e volontà delle persone. Nessuna tecnologia può sviluppare competitività quando motivazione, preparazione e volontà di ottenere risultati. E queste doti risiedono unicamente nelle risorse umane.
  • L'innovazione è un processo graduale e continuo: nessuna impresa può pensare di usufruire di tutti i vantaggi offerti dalle tecnologie in un solo colpo. Occorre un piano di sviluppo, un percorso di avvicinamento costante alle proprie mete. L'impresa realmente innovativa non produce enormi trasformazioni in alcuni reparti, per lasciare il vuoto in altri - non realizza progetti faraonici una tantum per poi rimanere per anni immobile e statica. L'impresa realmente innovativa attua innovazioni giorno dopo giorno, processo dopo processo, con un divenire continuo.· 
  • L'innovazione richiede spirito imprenditoriale: l'attendismo oggi non premia, ma nemmeno l'investimento inavveduto in progetti che non hanno un solido Business Plan alle spalle. L'innovazione riguarda ogni piccola azienda nei suoi processi quotidiani, ogni media e grande azienda, in ogni funzione.

Innovazione e Tecnologie

L'avvento della New Economy ha fatto pensare per diverso tempo che le regole del mercato fossero cambiate. La storia recente ha insegnato che le regole non sono cambiate. Alla base dell'economia degli scambi, alla base di ogni transazione, risiede il concetto di Valore. Chi sa produrre più valore per i propri clienti viene premiato, chi non lo sa produrre perde competitività. Il valore che produciamo per i clienti è il vero motore dell'economia.Le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, ci offrono nuove possibilità per aumentare la gamma dei nostri servizi e per migliorare i nostri prodotti.

Vediamo alcuni casi:

  • oggi è possibile essere presenti con una vetrina elettronica su ogni angolo della terra, grazie ai siti internet, e ricevere tramite il sito richieste di contatto commerciale. Una richiesta di preventivo è in realtà un bene prezioso, se pensiamo a quanto costi lo sforzo di vendita che si nasconde dietro ad ogni nuovo cliente acquisito. Il fatto di poter essere ricercati e contattati da clienti coreani o dal Sud Africa o dagli Stati Uniti (se il sito è ben progettato), senza aver mai speso una lira in viaggi e trasferte in quei paesi, è di per se un'opportunità enorme. I costi di vendita risparmiati possono finanziare nuovi progetti, e l'azienda ne ottiene competitività. Questo non toglierà la necessità, per certi tipi di business, di perfezionare un contratto con i canali tradizionali, ad esempio un incontro tra persone. Ma la possibilità di essere visibili in ogni paese del pianeta con una vetrina elettronica rappresenta per molte imprese un'occasione di sviluppo irrinunciabile.
  • oggi è possibile fornire servizi ai clienti 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, grazie a siti internet ben progettati, che includono aree dedicate al servizio, e vanno oltre il concetto di vetrina aziendale, per diventare centri di erogazione di servizi. Ad esempio, oggi è possibile tecnicamente ottenere da un sito dei preventivi automatici personalizzati, senza che nessuno fisicamente stia impegnando ore uomo dall'altra parte.
  • oggi è possibile fornire servizi alle reti di vendita: un agente o rappresentante può consultare - tramite un PC portatile collegato al cellulare via internet - la disponibilità di ricambi o di prodotti, per poi fare un'offerta in tempo reale al cliente, e non interrompere la trattativa. Può offrire in tempo reale risposte che prima avrebbero richiesto anche settimane. E questo è vantaggio competitivo.
  • oggi è possibile integrarsi tecnologicamente con i fornitori. Ad esempio, un'azienda può fare in modo che quando gli ordinativi raggiungono un certo ammontare, in automatico parta una segnalazione di riordino vero il fornitore, ed il tutto sia gestito da sistemi di Information Technology. Sistemi di scansione visiva possono misurare con precisione ogni movimentazione di merci in arrivo dal fornitore (dalla lettura delle targhe dei veicoli in ingresso al monitoraggio della merce durante il processo produttivo) evitando verifiche umane. Questo permette all'azienda di concentrarsi meglio con il fornitore su progetti di sviluppo, anziché perdere tempo in telefonate di servizio. Questa è una nuova fonte di competitività.
  • oggi è possibile gestire le comunicazioni interne e progetti complessi dal punto di vista organizzativo con sistemi che producono messaggistica automatica (posta elettronica interna, e altre tecnologie), per essere più produttivi e poter collaborare in gruppo anche se si è distanti fisicamente. Il contatto tra le persone che lavorano in azienda oggi è reso più facile dalle tecnologie, e questo è un altro fattore di vantaggio competitivo.
  • è possibile il lavoro da remoto individuale e di gruppo: mantenere un contatto con l'azienda e i gruppi di lavoro tramite PC come se si fosse in azienda, seduti sul proprio tavolo, anche mentre si è a New York a discutere con un cliente.

Tecnologie e immagine aziendale

A parte i vantaggi pratici, le tecnologie portano anche un contributo di immagine, che diventa fonte di vantaggio competitivo e quindi vantaggio di mercato. Ad esempio, negli Stati Uniti oggi un'impresa potenziale cliente non prenderà mai in considerazione un'azienda, ovunque locata, che non abbia un sito internet, o la considererà un'impresa da terzo mondo - da trattare come impresa da terzo mondo. Sono sempre di più le aziende che oggi cercano informazioni su nuovi fornitori semplicemente via internet, dai motori di ricerca. Si fanno un'idea dell'azienda in base al sito, poi decidono se contattarla o meno.

  • Di che pasta sia fatta un'azienda, oggi lo si misura molto spesso dal look del sito internet, dalla sua qualità e accuratezza, così come lo si faceva, tempo addietro, notando la polvere presente sulle scrivanie di un ufficio. Non è cambiato niente. Siamo sempre alla ricerca, in ogni contatto con un'azienda, di segnali di affidabilità o sfiducia, di indizi che ci portino a pensare che con una certa azienda vale la pena di lavorare, oppure no. 
  • Un sito è una delle vetrine dalle quali oggi questo meccanismo di proiezione di immagine aziendale è più forte. Se un sito riesce a fare un salto di qualità, passando da semplice vetrina a sistema di erogazione di servizi utili al cliente, allora questo segnala immediatamente la presenza di una cultura manageriale, e ciò si riverbera positivamente anche sull'immagine.
  • il comportamento delle persone e dei sistemi di front-line manifesta la cultura d'impresa e il suo grado di innovazione. Dalla comunicazione traspare l'identità e la natura dell'azienda, sia in negativo (dalle disfunzioni che il cliente nota) che in positivo (dalle eccellenze nel servizio).

Scenari e tecnologie: alcune innovazioni che non possiamo permetterci di evitare

Sviluppare le tecnologie della comunicazione non è solo una moda. Quando alcune tendenze di scenario si manifestano, non possiamo far finta di niente e sperare che non ci tocchino. Ci toccheranno, e dobbiamo essere preparati. Faccio solo alcuni riferimenti:

  • Le multinazionali stanno andando sempre più verso l'integrazione con il fornitore basata su sistemi internet. Il fornitore che non possiede una cultura di internet sarà tagliato fuori dal mercato degli acquisti svolti dalle multinazionali. Le multinazionali americane dell'auto, ad esempio, stanno riorganizzando ogni tipo di acquisto di materiali via internet, per ridurre i costi.
  • le aziende pubbliche (ministeri, amministrazioni locali e centrali, aziende municipalizzate, università, ospedali, ecc) stanno inevitabilmente andando verso l'e-procurement (acquisto via internet) spinti da legislazioni che incentivano questa forma di acquisto per ottimizzare i costi. Chi sarà pronto prima avrà ed ha già un vantaggio competitivo.
  • Lo stesso processo di acquisto via internet (non nelle fasi contrattuali, ma nelle fasi di riordino) riguarda anche i gruppi di acquisto e la Grande Distribuzione, che dovrà integrarsi sempre più con sistemi internet Just-in-time per gli approvvigionamenti e per la fornitura di merci che vengono acquistate sia dai propri punti di vendita fisici che dai portali di vendita elettronici.

Poniamoci ora queste semplici domande: 

  • chi può permettersi di rimanere fuori dagli acquisti delle multinazionali, in un mercato oramai globalizzato? Chi può permettersi di star fuori dal mercato delle amministrazioni pubbliche? 
  • chi può permettersi di star fuori dai mercati della Grande Distribuzione? 
  • chi può permettersi di perdere un cliente potenziale perché non siamo adeguatamente visibili in internet?

Un'azienda che scelga questa via ha praticamente una sola scelta davanti: chiudere. E non potrà in pochi giorni recuperare il tempo perduto. L'innovazione, la sperimentazione, sono atti che vanno praticati ogni giorno, non quando è troppo tardi.

Sinergia tra le tecnologie e le capacità nei rapporti umani

Internet e le tecnologie non possono sostituire ogni tipo di rapporto umano. Nei momenti cruciali in cui le aziende si incontrano e cercano di costruire un progetto comune, nella negoziazione, nella trattativa, occorre ancora e occorrerà sempre una capacità di progettare, contrattare, sviluppare relazione e comunicazione. L'innovazione richiede attenzione sia alle tecnologie, che alle strategie, alle tecniche di vendita e comunicazione interpersonale. Questo abbinamento risponde al vero fabbisogno di innovazione delle aziende: far crescere nuove professionalità e nuove skills, che sappiano

  • interpretare le tecnologie ed immetterle in azienda, 
  • possiedano la capacità di capire gli scenari in cui si muove l'azienda, decidere strategie, rapportarsi al cliente, e all'interno dell'azienda, con capacità umane e interpersonali elevate. 

L'azienda ha bisogno di manager che sappiano muoversi altrettanto bene su internet così come nella trattativa serrata con un cliente. Persone in grado di rappresentare l'azienda in un incontro interpersonale con il cliente, con orgoglio, e altrettanto capaci di gestire il rapporto via internet con un mercato lontano.

La direzione ha la necessità impellente di monitorare ogni processo aziendale tramite un cruscotto direzionale, che dia una visione immediata dello stato di salute dei processi critici aziendali. Studio Trevisani realizza questo servizio, che mette la direzione in grado di definire gli obiettivi e monitorare i risultati anche tramite indicatori d'area, per poter dirigere le risorse umane e creare le condizioni di uno sviluppo vero.

 

©Copyright dott. Daniele Trevisani e Medialab Research. Tutti i diritti riservati. E' vietata la copia non autorizzata o riproduzione anche parziale dei contenuti di questo sito. Per contatti e richieste di formazione aziendale, percorsi formativi personalizzati e coaching, è possibile scrivere una mail al seguente indirizzo (si prega di digitarlo manualmente, il testo è presentato solo come immagine informativa):



Dal 1994 un Team di Formazione Aziendale, Consulenti Aziendali e Coach, protagonisti di innovazione nei metodi per la formazione su misura, corsi aziendali e formazione dei manager: consulenze di organizzazione aziendale e sviluppo organizzativo, formazione formatori, corsi di marketing, corsi di leadership, corsi di negoziazione, corsi di comunicazione, progetti di team building, coaching manageriale avanzato, corsi di vendita consulenziale, leadership dei team ad alte prestazioni, Risorse Umane, Coaching e Crescita Personale, Bioenergetica, Coaching Sportivo, Coaching manageriale e business coaching.

Aree di intervento diretto o tramite consulenti e coach certificati: Emilia Romagna Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio nell'Emilia, Rimini, Friuli Venezia Giulia Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine, Lazio Frosinone, Latina, Rieti, Roma, Viterbo, Liguria Genova, Imperia, La Spezia, Savona, Lombardia Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza e della Brianza, Pavia, Sondrio, Varese, Marche Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino, Piemonte Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Toscana Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena, Trentino-Alto Adige Bolzano Trento, Umbria Perugia, Terni, Valle d'Aosta Veneto Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza

Altri siti utili per la Formazione Aziendale, risorse umane, corsi aziendali, corsi di formazione, sviluppo del potenziale umano e coaching